21 aprile 2017

Panna cotta VEGANA con semi di chia



Quando ho bisogno di riordinare un po' le idee, questo posto è senza dubbio la mia salvezza. Certe volte mi capita di perdere la bussola e le azioni che compio arrivano disordinate e con logiche poco comprensibili....non sapete quanto questo mi disturbi. Poi però mi basta ritornare tra le mie cose, tra le ricette che amo preparare che tutto ritorna al suo posto...lo stress si attenua, le ansie svaniscono e la voglia e la grinta di sempre tornano a far capolino. Oggi quindi siete la mia cura, siete quello che mi ci vuole....siete come una caffè che arriva a fine turno e questa panna cotta un po' speciale la potrei definire come LA CILIEGINA SULLA TORTA. Allora....anche la Pasqua è sfumata....qui le giornate sono già lunghissime e spettacolari, il mare, il cielo sono sempre di un blu pazzesco e le mille idee che mi girano in testa, ogni tanto trovano pace proprio tra queste pagine....AHAHAHAH...non sapete il caos in cui devono vivere...ho mille foglietti sparsi per casa, mille quadernini e agendine con una sequenza di ingredienti scritti anche senza un titolo e quando riesco finalmente ad ufficializzare una ricetta, mi sento più sollevata. Si...sollevata perché la paura è sempre quella di non ritrovare più l' appunto del caso e smarrire tale ricchezza significherebbe azzerare qualcosa che già stava a buon punto. Ok...dai..diciamo che questa panna cotta vegana è salva, l' ho preparata sulla scia delle mie ricette, quasi tutte ultimamente, un po' senza...spero dunque che vi piaccia, studiatevi quindi gli ingredienti e noi ci aggiorniamo tra qualche giorno. GRAZIEEEEEE e bacione!

Panna cotta VEGANA con semi di chia

Ingredienti
(per 6 pezzi)

PER LA PANNA COTTA
280g di latte di soia
120g di zucchero di canna chiaro
1 baccello di vaniglia
400g di panna di soia (quella da cucina)
5g di agar agar
20g di semi di chia

PER IL COULIS ALLE MORE
300g di more
50g di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaino di succo di limone


Procedimento

PER LA PANNA COTTA
Scaldare il latte di soia in un pentolino insieme allo zucchero, alla panna e ai semi della vaniglia; portare ad ebollizione e solo a questo punto unire l' agar agar setacciato, mescolare bene e lasciare bollire per almeno due minuti. Allontanare dal fuoco e unire i semi di chia, mescolare e versare negli stampini scelti (per la panna cotta e per i budini io preferisco il silicone). Lasciare a temperatura ambiente per circa mezz' ora e poi far raffreddare in frigorifero per almeno due ore.

PER IL COULIS DI MORE
Lavare le more e lasciarle appassire in un pentolino a fuoco lento insieme allo zucchero e al succo del limone; cuocere e girare continuamente fino a che il composto avrà raggiunto una certa densità (la frutta dovrà essere quasi completamente sfatta). Passare la salsa ottenuta al setaccio e conservare in un recipiente pulito.

SFORMARE e SERVIRE la panna cotta con il coulis di more e con qualche frutto fresco. 






Share:

14 aprile 2017

Crostata al cioccolato e la mia Pasqua su FIORFIORE in CUCINA


E' arrivata anche la Pasqua alla fine...dai e dai i giorni sono volati e cause di forza maggiore mi hanno tenuta lontana dai miei amati lievitati. Un pò mi dispiace in verità anche se qualcosa ho comunque impastato... la  Schiaccia di Pasqua, quella tutti in casa adoriamo ha avuto il suo momento di gloria ed è volata dritta su FIORFIORE in cucina di questo mese. Proprio per questo servizio ho anche preparato alcune ricettine alternative, molto più facili e perfette per chi non ha dimestichezza con impasti, lievitazioni e lunghe attese. Quindi niente.......se vale il pensiero "NON SOLO COLOMBA A PASQUA", direi che a stò giro siete capitati nel posto giusto ^_^ e se nel post precedente ero già proiettata verso la gita fuori porta, oggi non potevo che pensare ad una ricetta perfetta per il riciclo di tutto quel cioccolato fatto uovo che presto invaderà le case di tutti. Detto questo vi lascio alla ricetta augurandovi una BUONISSIMA PASQUA.

piatti @giovelab - www.giovelab.it -  shop on line


Crostata al cioccolato 
(qui da dove ho presto ispirazione)


Ingredienti
per una crostata da 24cm

per la pasta frolla

475g di farina per frolla (W150 - 160)
125g di polvere di mandorle (ottenuta da mandorle tostate e poi polverizzate in un cutter)
250g di burro a temperatura ambiente
250g di zucchero a velo
100g di uova intere
scorza di 1 limone non trattato

per la crema al cioccolato

250ml di latte intero
200g di cioccolato fondente al 55%
120g di zucchero a velo
45g di amido di mais
25g di burro

Procedimento

PER LA PASTA FROLLA
Nella ciotola della planetaria utilizzando il la frusta a filo, montare il burro con lo zucchero a velo e la scorza del limone, unire le uova intere (una alla volta) e quando il composto l' avrà assorbite, unire la polvere di mandorle e la farina setacciata; lavorare il minimo necessario. Una volta ottenuto l' impasto, lasciarlo riposare in frigorifero avvolto nella pellicola per alimenti, per almeno tre ore.

PER LA CREMA AL CIOCCOLATO
Preparare la crema tritando il cioccolato con un coltello e in un pentolino dal fondo spesso, unirlo allo zucchero, al burro a all' amido; porre sul fuoco piccolo, al minimo e lasciare fondere mescolando continuamente. Quando il cioccolato si sarà completamente fuso (si otterrà un composto simile alla polenta della pasta choux), unire il latte a filo e girare continuamente sempre mantenendo il fuoco al minimo e lasciando che il latte venga assorbito lentamente, poco alla volta. Con l’ aiuto di una frusta a mano continuare la cottura fino a quando il composto assumerà le sembianze di una crema al cioccolato. Allontanare dal fuoco versare in un contenitore pulito e coprire con la pellicola per alimenti a contatto e lasciare raffreddare. 

ASSEMBLAGGIO


Stendere la pasta frolla ad uno spessore di circa 4mm, rivestire uno stampo per crostate con il fondo amovibile, versare la crema al cioccolato e con il resto dell’ impasto formare le strisce che andranno a formare il reticolo della crostata. Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 45 minuti circa.


Pastiera di riso gluten free su Fiorfiore in cucina di Aprile
piatti @giovelab - www.giovelab.it -  shop on line
E per scoprire il resto delle ricettine di Pasqua FIORFIORE vi aspetterà ancora per tutto il resto del mese...GRAZIEEEEEEEEE!

Share:

11 aprile 2017

Torta al mais con composta di Mirtillo nero - senza glutine

Composta di mirtillo Dorhouse - idee gustose

"Programmare" non è quasi mai contemplato per le mie cose e quindi anche per questa torta è stato lo stesso...è arrivata così, solo perché mi andava di preparare l' ennesima torta da credenza. Questa cake è proprio quella profumata, che si sente che c'è anche quando stai ancora salendo le scale, ancor prima di bussare alla porta...quelle torte che non sono mai abbastanza....quelle che sono perfette per ogni occasione perché diciamocelo pure...alla fine la torta da credenza è quella che chiunque può cucinare, mai complicata, mai troppo "carica", sempre apprezzata da tutti e che rientrando a casa, è un piacevole regalo da trovare sotto quella campana di vetro. Nella settimana di Pasqua di solito si dovrebbero sfornare Colombe & C. ma per me tale idea è sfumata quasi nello stesso tempo in cui ci stavo facendo un pensiero....troppe cose da seguire e quindi il "sacrificio" è stato un dovere.....diciamo che con me passerete subito alla gita fuori porta perché questa torta al mais sarà perfettimissima per Pasquetta, l' ideale compagna di merende per sformati alle verdure, pecorino e tanto buon pane fatto in casa.  Dai va bene, lo confesso.....ogni scusa è buona per giustificare le mie solite torte o ciambelle da credenza, semplici e quasi sempre perfette per l' inzuppo (anche il Vin Santo è ammesso per questa pratica ^_^) e la Pasquetta, come si dice dalle mie parti, è arrivata a fagiolo. 


Dorhouse non è solo #coffeeforyou, è anche #ideegustose una linea di prodotti agroalimentari tradizionali realizzati tutti con ingredienti naturali; le composte di frutta sono le mie preferite, letteralmente le adoro, non hanno zuccheri aggiunti, solo tanta frutta, le definirei "la mia frutta al cucchiaio" adorata. Certe volte mi ritrovo davanti al frigorifero con il cucchiaino in mano intenta a mangiarle direttamente dal barattolo...ahahahha....proprio come si vede nei film! Ovviamente la torta di oggi avrà come ospite un bel mirtillo nero che ho leggermente addensato con un cucchiaino di amido perchè le composte naturali si sa, sono leggermente meno compatte delle tradizionali marmellate o confetture preparate con zuccheri vari. Vi lascio quindi la mia ricettina per queste feste pasquali e vi auguro una buonissima giornata.


Torta al mais con composta di Mirtillo nero - senza glutine

Ingredienti
(per uno stampo da 20cm)

200g di farina di mais finissima
50g di farina di riso
50g di amido di mais
250g di yogurt greco a temperatura ambiente
30ml di succo di mela
180g di zucchero di canna chiaro
130g di olio di Girasole
2 uova grandi a temperatura ambiente
2 limoni (solo la scorza)
12g di lievito per dolci
200g circa di composta di Mirtillo nero


Procedimento

Se utilizzerete una composta di frutta, unire alla quantità indicata un cucchiaio scarso di fecola di patate e merscolare per rendere il composto omogeneo, inserirla all' interno di un sac a poche e lasciare in frigorifero fino al momento di utilizzarla. Preriscaldare il forno a 180°C modalità statico; imburrare e infarinare lo stampo scelto e lasciare da parte. Nella ciotola della planetaria montare lo zucchero con le uova, poi unire lo yogurt a temperatura ambiente, l’olio, il succo di mela e la scorza dei limoni. Mescolare bene in modo da rendere il tutto il più omogeneo possibile. Setacciare le farine con la fecola e con il lievito e a mano, unire al composto, renderlo omogeneo ma con movimenti lenti e che vanno dal basso verso l' alto. Versare due terzi dell' impasto nello stampo, con la sac a poche forcire con la composta formando un cerchio e coprire con l' impasto restante. Infornare per 45 minuti circa ma prima di estrarre la torta dal forno, verificare la cottura facendo la prova stecchino, se inserendolo al cuore, ne uscirà pulito, il dolce sarà cotto. Sfornare e lasciare intiepidire; sformare e lasciare raffreddare. 

NOTE: la torta può anche essere preparata senza farcitura, si otterrà una semplicissima torta da colazione senza glutine






Share:

1 aprile 2017

Biscotti al miele e mandorle - SENZA zucchero SENZA uova SENZA lattosio


Di fatto, se inizio la giornata con una buona azione, poi tutto ciò che ne consegue alla fine mi riesce molto meglio e magari anche la quantità di "spunte" da segnare sulla lunga lista delle COSE DA FARE subisce una drastica impennata. Quindi, poiché la mia su detta lista pare sia chilometrica e poiché vorrei portare a casa buoni risultati, oggi il mio inizio avrà come BUONISSIMA azione questi biscotti al miele e mandorle pensati per tutti coloro che scelgono le ricette più naturali, per chi seriamente ha problemi di intolleranze alimentari, ma anche per voi che amate le mie ricettuzze un po' senza quello e senza questo e ama quindi lo stile "homemade" senza ricorrere sempre e comunque a prodotti confezionati. Essenziale, stringata e concreta quindi, passo la palla alla lista degli ingredienti speranzosa di aver creato una piccola parentesi "dolce" perfetta per le vostre colazioni o per quei momenti in cui un biscotto può fare la differenza ^_^. Ops....unica raccomandazione...questa sorta di pasta frolla non deve riposare, nel senso che è opportuno prepararla e utilizzarla quasi subito, giusto una brevissima pausa per agevolare la stesura ma niente di più; non pensate quindi di impastare e di rimandare il tutto al giorno seguente perché la pausa al fresco tenderà a rendere la pasta unta e slegata. 


Biscotti al miele e mandorle - SENZA zucchero SENZA uova SENZA lattosio

Ingredienti
(per 750g circa di biscotti)

  • 100g di amido di mais
  • 30g di grano saraceno
  • 50g di farina di riso
  • 50g di farina di avena
  • 110g di farina di farro integrale (o bianca)
  • 160g di polvere di mandorle
  • 100g di miele Millefiori
  • 75g di olio di riso (o olio di semi di Girasole)
  • 80ml di bevanda di soia
  • 2g di lievito per dolci
  • 1 limone non trattato (solo scorza)


Preparazione



  • In un recipiente unire tutte le farine, compresa la polvere di mandorle e il lievito. Formare una fontana e unire al centro il miele, la bevanda di soia, l' olio e la scorza del limone. 
  • Con l' aiuto di un cucchiaio di legno, amalgamare il tutto e successivamente passare su un piano di lavoro pulito per terminare la lavorazione dell' impasto; lavorarlo brevemente, giusto il tempo necessario per renderlo omogeneo, avvolgerlo nella pellicola per alimenti e lasciarlo riposare 20/30 minuti in frigorifero. 
  • Preriscaldare il forno a 170°C. 
  • Su un piano di lavoro pulito e leggermente infarinato, stendere la pasta al miele ad uno spessore medio, formare i biscotti (scegliere la forma desiderata), adagiarli su una placca rivestita con carta da forno avendo l' accortezza di distanziarli bene tra loro.
  • Infornare e cuocere fino a colorazione (circa 15 minuti).
  • Sfornare e lasciare raffreddare.
  • Conservare in un sacchetto per alimenti o in un contenitore chiuso ermeticamente.



piatto @giovelab - www.giovelab.it -  shop on line



Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig