27 febbraio 2015

Gnudi Toscani burro e salvia - Gnudi Tuscany butter and sage


Gnudi....nudi e crudi....anzi....nudi e cotti per l' esattezza, cosa sono? Semplicissimi gnocchi Toscani che, se già avete lessato gli spinaci, si preparano in 5 minuti, giusto il tempo di far bollire l' acqua e le palline sono già formate e pronte per essere tuffate in pentola. Gnudi perchè rappresentano il ripieno dei ravioli ma senza la pasta, senza il "vestito"...in pratica GNUDI! In altre parti della Toscana vengono anche chiamati "Strozzapreti" o "gnocchi di spinaci. All' Elba si preparano con la ricotta freschissima di capra o di pecora e con gli spinaci, ma in quanto a verdura, si può scegliere di utilizzare anche delle  bietole selvatiche, delle foglie di borragine o di ortica. In pratica si lessano le verdure (cosa che può avvenire anche con un largo anticipo) e dopo averle fatte raffreddare, le uniamo alla ricotta, alle uova e a poca farina....una manciata di noce moscata...sale e pepe e il gioco è fatto. Poi si apparecchia la tavola e nel frattempo che l' acqua avrà raggiunto il bollore, avrete già preparato gli gnocchi. Quale sarà la loro morte? Conditi con burro fuso e salvia freschissima! 
Share:

25 febbraio 2015

Focaccia integrale lievitata naturalmente


Perchè alla fine, il lievito naturale, si ottiene da un impasto di acqua e farina...lui sta li...buono buono....fermenta grazie ai microrganismi presenti nell' aria e regala ai prodotti lievitati quella marcia in più. Lo so...certe volte è stressante ricordarsi di dargli una svegliata...bisogna lasciarlo dormire ma non troppo per non trasformare il suo dormiveglia in un coma profondo. I suoi limiti di sopportazione sono discreti ma periodicamente va rifocillato e coccolato, il lievito madre è una sorta di figlio acquisito con il vantaggio di non avere il dono della parola...ahahahaha...insomma voglio certamente più bene alle mie nanette ma anche lui mi regala grandi soddisfazioni restando nel suo silenzio. Oggi quindi una ricetta con lievito madre dove l' impasto che maneggerete, lo avevo già utilizzato per fare la Pizza, poi ho provato a trasformalo in una Focaccia e il risultato mi è piaciuto. Di seguito troverete la ricetta.
Share:

21 febbraio 2015

Welsh cakes light senza burro


Piccoli dolcetti che si preparano in 5 minuti....giusto il tempo di scaldare la piastra e già potrete vederli materializzarsi sul piatto di portata! Ho parlato di piastra ( e avete capito bene) perchè i Welsh Cakes non si cuociono in forno ma direttamente sul fornello, quindi oltre ad essere veloci da preparare, saranno anche veloci da cuocere...io ho calcolato 5 minuti per lato riuscendo a mantenere un calore costate, presente ma non troppo prepotente! Se vi ho poco poco incuriositi vi consiglio di non scappare via troppo in fretta perchè oggi si fa merenda....si vabbè si è fatto un pò tardi ma domani è un altro giorno no!
Share:

19 febbraio 2015

Brioche al latte di mandorle con lievito madre - Brioche almond milk

Dopo la Brioche al succo di mela, sciroppo d' acero e cannella e dopo il Pan Brioche per i pigri arriva un' altra Brioche che è stata però viziata più del dovuto...il perché??? E' stata coccolata dal latte dolce di mandorle, da una lievitazione lenta e naturale e da un infinito amore...lo stesso amore con il quale, l' autrice della ricetta ha scritto  "All' ombra dei Mandorli in Fiore ". La ricetta di oggi arriva proprio da quel ricettario un po' dolce e un po' salato...un libro che piano piano sto scoprendo fatto di immagini di food che vanno altre il piatto in se stesso...un libro dove non ti aspetti di scovare immagini rubate al suo mondo...al mondo di Rossella e un libro dove ricette e mandorli in fiore, si alternano regalando pause piacevoli in ogni lunga giornata trascorsa in cucina.

Share:

16 febbraio 2015

Pain au chocolat

E sulla scia dei lievitati dolci un pò più complessi, non potevo non prendere in considerazione il PAIN AU CHOCOLAT....dopo i Croissants sfogliati all' Italiana, dopo i Croissants sfogliati Francesi e dopo i Croissant sfogliati integrali al miele...questi piccoli saccottini erano d' obbligo! L' impasto di oggi sarà sempre un impasto per Croissants al burro Francesi  ma invece di arrotolare triangoli isosceli, arrotoleremo tanti piccoli rettangoli con all' interno un bastoncino di cioccolato fondente che prepareremo in anticipo....la ricetta sarà quella di Emmanuel Hadjiandreou tratta dal libro di sempre "Come si fa il Pane", che ho leggermente modificato per renderla più equilibrata per me e cioè ho aggiunto del burro all'interno dell'impasto principale (cosa che non era prevista) e sottratto la stessa quantità, dalla dose di burro prevista per la sfogliatura. Senza bisogno di supplementari presentazioni...non mi resta che lasciarvi dosi e procedimenti e buon lavoro!

Share:

14 febbraio 2015

Croissant sfogliati francesi - ricetta di Iginio Massari

Non è la prima volta che mi butto in una ricetta simile....avevo già lasciato traccia con i Croissants sfogliati all' Italiana preparati con lievito madre...buonissimi, ma certamente più complicati rispetto alla proposta che troverete oggi.  L' idea di preparare un' altra ricetta simile, ma che fosse alla portata di tutti, mi girava in testa da un po' di tempo...ma sapete quando si aspetta il momento giusto e poi quello non arriva mai???? Poi, ieri sera, mentre stavo valutando se pubblicare una delle tante ricette salate ancora parcheggiate in archivio, mi cade l' occhio su questo post...... Teresa mi folgora.....un colpo di fulmine e guidata dall' ispirazione mi ritrovo in cucina a pesare tutti gli ingredienti....e ancor prima di capire cosa stesse succedendo....la mia KitchenAid si mette in funzione!!! Ok...mi rendo conto che solo una pazza come me può decidere di preparare dei Croissants francesi alle dieci di sera e mentre poi in lavorazione ci stavano già due impasti per il giorno successivo...ma io sono così....quando dico, scrivo....quando decido una cosa, non mi smonto neanche morta e devo cavalcare l' onda dell' entusiasmo! Quindi spero non vi dispiaccia se anche oggi dovrete sorbire un dolce....però vediamoci il lato positivo....adesso saprete cosa preparare per la colazione di Domenica....giusto????!??!??!


Share:

11 febbraio 2015

Chiacchiere Vegane per Carnevale con solo due ingredienti

Non faccio quasi mai programmi per niente in particolare, ma per questo Carnevale in verità, avevo tirato giù un certo programmino......e cioè che non avrei preparato niente di fritto (ecco....vedete....anche questo programma alla fine è saltato)! Poi arriva Simona con un post preciso ed esaustivo dove la ricetta di Federica fu galeotta, che facendomi sobbalzare dallo sgabello, mi serve sul piatto d' argento una ricetta che non mi lascia indifferente!!! Solo due ingredienti, velocissima e senza la minima presenza di grassi...si ok....alla fine si deve friggere, me lo ricordo, tranquilli, ma comunque un "fritto leggero", quello che ogni tanto possiamo concederci! E quindi potevo forse restare fedele al programma appena stabilito? Potevo forse ignorare dello yogurt e della farina, che messi insieme, mi avrebbero regalato delle Chiacchiere "chiacchierone"? Non credo proprio...le foto parleranno per me come anche lo faranno le Chiacchiere per Carnevale vegane...oggi si frigge quindi cari miei....rassegnatevi ^_^ e preparate il matterello!!!

Share:

9 febbraio 2015

Pan Brioche per i pigri...una ricetta facile senza impasto

Se siete abituati a pensare che fare lievitati sia un lavoro stressante...che non sia per tutti....che sia solo per chi può vantare una gavetta datata....che sia solo per chi ha tempo di stare dietro ad un impasto...che sia un lavoro "sporco"...beh..vi sbagliate di grosso. Io che ho sempre predicato che i lievitati non sono da prendere alla leggera (e questo ancora lo penso)....io che ho sempre sostenuto che "ci vuole tempo" affinché un prodotto esca fuori con tutti i sentimenti...io che "solo il lievito madre" (e figurati a pensare al lievito di birra)...io che certe volte sono davvero PESANTE e forse troppo quadrata...beh....quella io oggi si deve ricredere, oggi quella io vuole prendere il gioco meno sul serio (con questo non voglio dire che la ricetta di oggi non sia una cosa seria...anzi!!!). Oggi quella io è letteralmente impazzita per un Pan Brioche fatto con lievito di birra, che non ha bisogno di essere impastato, che non ha bisogno di essere coccolato perché camminerà con le proprie gambe.... farà tutto da solo e dove le vostre mani neanche si sporcheranno!!!!!

Share:

5 febbraio 2015

Torta marmorizzata alle pere e cioccolato (senza burro) -Marble cake with pears and chocolate

La raccolta "CIOCCOLATO  e..." va avanti e per questo mese l' abbinamento con il cioccolato saranno le pere o le mele....in pratica dovrete (sempre se vi farà piacere) pensare, cucinare, fotografare e poi elaborare un post che racconti di una ricetta dove cioccolato e mele o pere saranno i protagonisti. Partecipare alla raccolta poi, sarà facilissimo, basterà andare Qui, lasciare un commento con il link della vostra ricetta e il gioco sarà fatto! Tempo fa avevo preparato una TORTA AL CIOCCOLATO E CANNELLA CON LE MELE...oggi sarebbe stata perfetta per il nuovo abbinamento, potrà comunque essere uno spunto per la vostra idea e dove potrete trovare anche tutte le info su questo gioco tutto cioccolatoso.

Share:

4 febbraio 2015

Castagnole o Favette al forno senza burro

Piccole e croccanti...cotte al forno e senza burro, questa sarà una delle mie versioni di questi piccoli dolcetti di Carnevale...non aspettatevi quindi una Castagnola soffice e leggera (almeno per questa variante) e neanche troppo dolce...il fatto di essere cotta al forno e di non avere il burro tra i suoi ingredienti, rende il dolcetto leggermente biscottato e scricchiolante. Anche dopo diverse ore resta comunque fragrante e rumoroso, prerogativa che a me piace molto! Potete comunque rendere il tutto più intrigante tuffando le piccole favette, ancora calde, in un po' di liquore tipo Strega e poi rotolarle nello zucchero di canna! Vi lascio la ricetta veloce e facilissima ma restate nei paraggi perché un' altra Castagnola, diversamente buona, sta per arrivare!!!

Share:

2 febbraio 2015

Mini Cake allo yogurt e ceci

Avete letto bene.....torta allo yogurt e ceci....CECI e non la farina ma i legumi veri e propri, passati, frullati ancora e poi uniti all' impasto! Non so come mi sia balenata l' idea, forse per la necessità di far mangiare un alimento così preziose alle mie figlie che sono sempre molto restie di fronte a piatti di minestre varie. Comunque per non creare pregiudizi, appena sfornata la torta ho taciuto, non ho accennato minimamente al fatto che al suo interno ci fossero i ceci....dopo aver visto che tutti mangiavano con gusto ho domandato...com'è la torta oggi.....vi piace????? La risposta è stata unanime....in coro è arrivato un SIIIIIIIIIII!!! In effetti porelli...a casa mia non si mangia sempre la stessa torta....la mia famiglia subisce gli esperimenti di una pazza...ahahahah....e ad ogni sfornata marito e figlie mi guardano sempre diffidenti, probabilmente il ricordo degli zucchini nella torta ha lasciato le pargole perplesse! Ad ogni modo l' esperimento è riuscito ed ecco quindi la ricetta di una torta alternativa ma buonissima. Se gli zucchini vi hanno incuriosito vi consiglio la ZEBRA CAKE VEGAN, una torta zebrata con zucca e zucchine, altrimenti per una versione più tradizionale, vi suggerisco di provare la TORTA ALLO YOGURT dei 7 vasetti. Per la ricetta di oggi ho scelto una versione mini, ho voluto creare piccole tortine da presentare ad una festa ma la ricetta si presta anche per la realizzazione di una torta a tutto tondo ^_^. Per una versione senza glutine invece, sostituire le farina 0 con della farina di riso!

Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig