14 maggio 2015

Torta soffice al latte di cocco e farina di farro - Cake with coconut milk


Pensare...realizzare e poi fotografare un dolce è una cosa che non mi stanca mai, che non mi crea  quell' ansia da prestazione che certe volte compare per altre circostanze e che avviene con una naturalezza indescrivibile. Gesti ormai spontanei da poter fare quasi ad occhi chiusi....che sia tutto merito di quella cosa che si chiama attitudine? Che la predisposizione, mentale o fisica, per una cosa specifica sia la corretta motivazione?  Non mi è mai piaciuto pensare che tutti siano in grado di fare tutto.....ci sono delle preferenze nella vita e certe volte queste preferenze esistono a prescindere dalle nostre scelte!



Come sempre asserisco, io non mi sento nessuno in particolare e forse non mi piace neanche cercare di incastrarmi in una sorta di "qualifica", mi limito solo a fare i conti con ciò che mi ritrovo difronte ogni giorno...con ciò che mi riesce bene...con ciò che ritorna sempre! Azionare la planetaria per montare le uova con lo zucchero....imburrare lo stampo...aspettare che il dolce lieviti, sono tutti gesti che non posso fare a meno di fare e che non voglio smettere di fare! La mia tendenza è quella di rendere piacevole qualsiasi cosa o almeno è ciò che tento di fare ogni volta...un dolce? Che sia buono da mangiare, bello da guardare e affidabile nel tempo. Una foto? Che resti indelebile nei pensieri...che sia forte e profonda...che susciti emozione....che abbia un' anima! Oggi prendetemi così...un po' riflessiva, un po' noiosa, un po' e basta...prendetemi con un dolce appena sfornato, dai colori caldi a avvolgenti, dal sapore rassicurante e con una faccia bella come il sole!



Torta soffice al latte di cocco e farina di farro

Ingredienti
(per una ciambella da 24cm)

110g di farina 0
110g di farina di Farro Biologica Molino Rossetto
30g di fecola di patate
250g di zucchero di canna chiaro
3 uova grandi Bio (a temperatura ambiente)
130g di olio di semi di Girasole
130g di latte di cocco
la scorza di due limone non trattati
12g di lievito in polvere

Procedimento


Per prima cosa imburrare e infarinare lo stampo scelto. Setacciare le due farine insieme con la fecola e il lievito e lasciare da parte (questi saranno gli ingredienti secchi). Nella ciotola della planetaria (o con delle fruste elettriche), montare le uova con lo zucchero, si dovrà ottenere un composto ben areato, gonfio e spumoso, dal colore giallo chiaro; questo passaggio sarà fondamentale per ottenere una torta soffice, quindi non avere fretta di terminare il primo passaggio. Una volta che uova e zucchero saranno pronti, unire l' olio a filo e di seguito il latte di cocco appena tiepido (scaldarlo un poco per renderlo liquido e senza grumi). Amalgamare delicatamente, unire poi gli ingredienti secchi e la scorza dei due limoni. Amalgamare ancora praticando movimenti lenti, dal basso verso l' alto. Versare il composto nello stampo e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti circa (farà fede la prova dello stecchino di legno). Sfornare e lasciare intiepidire; sformare e lasciare raffreddare su una gratella.




Io vi saluto e ci vediamo presto...
Bacio Grande

Share:

26 commenti

  1. e le tue foto mi emozionano sempre, bucano lo schermo e arrivano al cuore ...o forse allo stomaco! Che acquolina che ho !!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solitamente sono di poche parole...mi soffermo sempre poco su ciò che mi scorre attorno ma questo solo per esigenza e non per scelta....oggi però mi fermo tre secondi per dirti grazie per essere sempre presente ad ogni mio movimento e per dirti anche che questo non passa inosservato!!!! Un bacio ne anche a te!!!!!

      Elimina
  2. bellissime foto. io amo il cocco e quest'anno ho la fase cocomero. la mattina inizio con uno yogurt al cocco, poi cocco essiccato, poi tortine al cocco e sto facendo dei dolci al cocco. AdoVo!!

    RispondiElimina
  3. noiosa tu? neaa..
    predisposizione o attitudine, qualsiasi cosa essa sia
    tu hai un talento innato, ecco perché ti riesce "quasi ad occhi chiusi" ;)
    noi però li teniamo ben aperti per meravigliarci ogni volta di quello che sforni almeno con gli occhi ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè...oggi chiudo la baracche perché il tuo commento mi piace assai!!!! Grazie bellissima creatura!!!!

      Elimina
  4. Sarà perché riesci a rendere speciale anche la più semplice torta del mondo... ma io le tue torte le farei tutteee!!! Aspetta solo che metta le mani sul latte di cocco e poi... ;-)

    RispondiElimina
  5. no no non sei esagerata... le tue foto suscitano davvero emozioni e io che sono una frana,non posso che ammirare e vedere se riesco ad imparare qualcosa.
    complimenti davvero per tutto però una fettona me la piglio...troppo bella!
    a presto

    RispondiElimina
  6. Noiosa tu?? Ringrazio il cielo, allora, di conoscere una persona straordinariamente noiosa come te !! :-) non mi stanco mai di leggerti, osservarti e incantarmi !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono brava in certe cose....parlare...commentare ultimamente mi va stretto per tanti motivi sicuramente non pertinenti con il mio blog ma stasera non posso fare a meno di scriverti che mi fa piacere il tuo commento!!!! Infinitamente grazie!!!

      Elimina
  7. 2 robe, una più sciocca dell'altra (che è un bel filato, per una che solitamente digita poco).
    Sempre trovato che il tuo fosse un nome meraviglioso.
    Le immagini lasciano la mente arrivare fino quasi a sentire il profumo.
    Avevo detto fossero entrambe sciocche, ma pazienza, spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 robe affatto sciocche e capiti proprio a fagiolo!!! Grazie Reb......anche io comunque digito poco poco....ma se digito è perché un perché esiste!

      Elimina
  8. Tutti ingredienti che non mancano mai nella mia dispensa :) E questa torta è semplicemente perfetta! :*

    ..e poi..è così bello non saper fare tutto, è bella la predisposizione che ognuno di noi ha verso qualcosa.. per me son noiose le persone che cercano di fare tutto ( spesso facendo male la maggior parte delle cose ), non quelle che seguono l'istinto e fanno le cose con passione :)

    Ti abbraccio anche qui! :*

    RispondiElimina
  9. Ciao, una domanda: il latte di cocco che usi per questa ricetta è quello che si trova nel reparto latte vicino a quello di avena, soia, riso ecc o quello in scatola che si trova nel reparto cibi etnici? Ho già provato un'altra ricetta e non mi è uscita perché credo di aver usato quello della corsia "latte" che credo sia molto più liquido. Grazie mille e complimenti, Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao...il latte di cocco è quello che si trova nei negozi specializzati e non nella corsia latte..è in lattina e quello che prendo io è anche bio! La sua consistenza non è troppo liquida ma se scaldato appena diventa più fluido e senza grumi il che è giusto! Grazie e fammi sapere come va la ricetta!! A presto...Gabila

      Elimina
    2. Grazie mille Gabila! Era un dubbio amletico...credo che con questa precisazione uscirà benissimo come tutte le tue ricette.
      Ciao, Francesca

      Elimina
  10. Sicuramente hai nel sangue sia la cucina che la fotografia. Le tue foto hanno davvero un'anima. Sai, mi hai fatto riflettere quando hai scritto che le foto devono suscitare emozioni. Hai davvero ragione, le tue lo fanno. Molto spesso io finisco per fare le foto di fretta e mi dimentico del tuo insegnamento. Ma si vede, si vede eccome

    RispondiElimina
  11. Io anche sono convinta che ogni persona abbia inclinazioni e attitudini, non sappia eccellere su tutto ma abbia punti di forza specifici, dedicati a qualcosa in particolare... ed è bello quando "ci si dà sotto", perchè approfondire le passioni fa bene, anche quando si tratta di scegliere cosa portare in tavolo o mettere dentro il forno! A proposito, come ti avevo scritto in risposta al tuo commento, ho provato la ciambella all'acqua e mi è piaciuta, una carezza leggera e semplice! E se mi usi il latte di cocco, come non tentare anche questa...

    RispondiElimina
  12. Il latte di cocco mi manca! La farina di farro, no, quella è sempre presente, non ne posso fare a meno.
    Le tue foto Gabi cara suscitano sempre emozioni positive :) baciooo

    RispondiElimina
  13. I tuoi dolci non mi stancano mai, le tue foto neppure, la tua bravura ormai è palese...ma tutte queste paranoie oggi? le giornate, lo so, non sono tutte uguali...ma poi con una fetta di dolce e una foto tutto passa, scusa amore vado di fretta....preparo la cena e poi finalmente relax!!! ti voglio bene

    RispondiElimina
  14. Quello che so è che: da questo blog arrivano sempre ricette originali e intriganti che ti fan venir voglia subito di metterti all'opera; foto che hanno uno stile ed un mood unico (e a me piace molto), parole schiette e genuine...
    Quindi meglio di così?!
    Debora

    RispondiElimina
  15. La farò sicuramente! Potrei usare l'olio di cocco al posto di quello di girasole! Che ne dici?

    RispondiElimina
  16. Dico che hai avuto un'idea geniale!!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Gabila non so dove hai imparato a fare delle foto così... E non so trovare un aggettivo superlativo per descriverle... Complimenti.

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig