5 febbraio 2015

Torta marmorizzata alle pere e cioccolato (senza burro) -Marble cake with pears and chocolate

La raccolta "CIOCCOLATO  e..." va avanti e per questo mese l' abbinamento con il cioccolato saranno le pere o le mele....in pratica dovrete (sempre se vi farà piacere) pensare, cucinare, fotografare e poi elaborare un post che racconti di una ricetta dove cioccolato e mele o pere saranno i protagonisti. Partecipare alla raccolta poi, sarà facilissimo, basterà andare Qui, lasciare un commento con il link della vostra ricetta e il gioco sarà fatto! Tempo fa avevo preparato una TORTA AL CIOCCOLATO E CANNELLA CON LE MELE...oggi sarebbe stata perfetta per il nuovo abbinamento, potrà comunque essere uno spunto per la vostra idea e dove potrete trovare anche tutte le info su questo gioco tutto cioccolatoso.



Ma veniamo alla ricetta di oggi...una marble cake e non è la prima volta che ne preparo una, ricordate la CIAMBELLA MARMORIZZATA senza burro e la TORTA ZEBRATA vegana, ecco.....oggi vi regalerò una nuova versione dove comunque il burro sarà abolito e dove la pera si trasformerà in purea, ingrediente Principe, che esalterà il sapore del cioccolato regalando umidità e un gusto unico a questa torta adatta per la prima colazione, per una merenda sana o semplicemente per ritagliare un angolo dolce nella vostra giornata. In effetti la ricetta è nata all' improvviso....sono partita dall' idea che avevo avuto per le mele e per la zucca nella TORTA DI MELE E ZUCCA poi ho pensato al fatto di marmorizzare l' impasto ed ecco che in quattro e quattr' otto mi ritrovo in forno quello che vedete nelle foto!!! A sto giro mi andava di usare lo stampo da plumcake ma ovviamente la scelta della forma potrà essere autonoma!



Torta marmorizzata alle pere e cioccolato (senza burro) 

Ingredienti
(per uno stampo da plumcake da 30cm o per uno stampo a cerniera da 20/22cm)


  • 200g di farina Kamut bio
  • 50g di fecola di patate
  • 100g di olio di semi di Girasole
  • 180g di zucchero d' acero (o zucchero grezzo di canna)
  • 3 uova grandi bio (a temperatura ambiente)
  • 2 pere William mature o altre pere (300g di purea)
  • 20g di cacao amaro in polvere
  • 30g di acqua di cottura delle pere
  • 10g di zucchero a velo
  • 10g di lievito in polvere
  • la scorza di un limone bio


Procedimento


  • Per prima cosa sbucciare, privare del torsolo e tagliare a piccoli pezzi le pere; cuocere in abbondante acqua fino a che saranno morbide; allontanare dal fuoco e lasciare raffreddare senza buttare l' acqua di cottura.
  • Preparare lo stampo scelto: imburrare e infarinare.
  • Setacciare la farina, la fecola e il lievito e lasciare da parte (questi sono gli ingredienti secchi).
  • Frullare le pere cotte e ottenere 300g di purea (non buttare l' acqua di cottura), lasciare da parte.
  • Nella ciotola della planetaria rompere le tre uova e unire lo zucchero; montare con il gancio a filo fino a che il composto sarà gonfio e spumoso (sempre sbattendo), unire l' olio.
  • Staccare la ciotola dalla macchina e unire la pera, gli ingredienti secchi e amalgamare il composto facendo attenzione a non smontarlo (questo sarà il composto alla pera).
  • In un' altra ciotola pesare 350g circa di composto, unire il cacao setacciato, 30 g di acqua di cottura delle pere e i 10g di zucchero a velo; amalgamare con delicatezza (questo sarà il composto al cacao).
  • Unire la scorza grattugiata del limone al composto alla pera; amalgamare. 
  • Riempire lo stampo alternando i due composti in modo da ottenere l' effetto marmorizzato.
  • Cuocere in forno preriscaldato in modalità statica a 180°C per 45/50 minuti circa (verificare la cottura con la solita tecnica dello stecchino).
  • Sfornare e lasciare intiepidire; estrarre la torta dallo stampo e lasciare raffreddare completamente.







                                                   Grazie a tutti coloro vorranno partecipare!


Questo il banner da esporre per partecipare alla raccolta di questo mese e qui il link dove lasciare il                                                  commento che conferma la vostra partecipazione:






Nella speranza di avervi invogliati ad accendere il forno anche oggi....
vi saluto....vi ringrazio e vi lascio il mio solito 
Bacio grande!!!




Share:

19 commenti

  1. Bellissima ed elegante. L'idea delle pere che non si vedono ma ci sono mi incuriosisce molto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il c'è ma non si vede in effetti mi mi piace per ogni cosa!!! ^_^

      Elimina
  2. Che spettacolooo!!! Sono ripetitiva, me ne rendo conto, abbi pazienza Gabi…

    RispondiElimina
  3. Bella ed elegante. Mi piace l'idea delle pere che ci sono ma non si vedono, mi incuriosisce!
    Bacio

    RispondiElimina
  4. Troppo golosa..foto incantevoli, complimenti!!

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia!!! Immagino la morbidezza delle pere nell'impasto...

    RispondiElimina
  6. Stavolta è' impossibile non partecipare...la ricetta è' già qui nella mia mente da qualche giorno e questa raccolta sembra fatta apposta.... Complimenti sempre a te, c'è sempre talento e amore qui....buon fine settimana amica mia!

    RispondiElimina
  7. la tua torta è divina,grazie della delizia aggiungo il banner nella pagina dei contest

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia queste foto! Non ho mai mangiato la torta con la purea di pere all'interno, ma mi ispira tantissimo. Altri frutti consigliati??
    A presto.
    Un abbraccio
    Giudy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mela? Banana? Ananas....mhmmm....credo non esistano limiti alla fantasia ^_^ Bello vederti Giuditta...buona giornata e un bacio!!!

      Elimina
    2. Mela? Banana? Ananas....mhmmm....credo non esistano limiti alla fantasia ^_^ Bello vederti Giuditta...buona giornata e un bacio!!!

      Elimina
  9. L'idea della purea di pere è genialissima ... qui i pezzi di frutta nelle torte non sono graditi, Gin ogni volta che trova un pezzo lascia tutto nel piatto infatti da mesi ormai ho adattato la classica torta di mele in pezzi ad un frullato di torta di mele :D però le pere non le mai utilizzate... e travestite in questa marble mi piacciono da morire...appena ho un attimo di tempo sperimento, anche perchè io ho una mia versione di marmorizzata con giusto giusto un botto di burro:) ti mando un abbraccio amica e buona giornata:* come sempre foto magnifiche, anche con il tempo orribile... sei il mio talento naturale :***

    RispondiElimina
  10. sana, ingredienti favolosi, meravigliosamente buona.. foto da urlo. ehm, invidia io ;-D! bravissima cara.. ma proprio brava.. e bellina proprio sta raccolta cioccolato-addicted.. quasi quasi ! buon venerdì

    RispondiElimina
  11. Tu hai sempre un'eleganza di presentazione che toglie il fiato. Splendidi sapori, immagini deliziose. Sei davvero brava Gabila.

    RispondiElimina
  12. Vorrei abitare vicino a te tesoro ed essere la tua vicina per bussarti alla porta quando mi arriva il profumino dei tuoi dolci che sono sempre un vero spettacolo!!Le pere poi nell'impasto è una genialata davvero!!!Ti abbraccio forte,Imma

    RispondiElimina
  13. Ok...sembra alla mia portata. Mi manca solo la farina di Kamut bio, ma una serie infinita di pere da smaltire. Posso sostituire con farina normale 00, così mi metto subito all'opera?
    Stavolta prometto anche la foto...
    Grazie
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi sostituirla...io uso quasi sempre farine alternative ma se non ne hai a disposizione, usa pure ciò che hai in casa:-)

      Elimina
  14. le frutta che c'è ma nonsi vede è perfetta per casa mia, bellissime le foto!
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  15. La torta bicolore è un classico, questa rivisitazione con le pere deve essere meravigliosa! Fotografie mozzafiato, complimenti!

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig