25 novembre 2014

Zebra Cake Vegan with Pumpkin and Zucchini ( Torta Zebrata -Marmorizzata Vegana con zucca e zucchine)

Avete presente un certo film dove la protagonista è eternamente indecisa...deve sposarsi ma scappa in continuazione? Ecco....avrete capito....e avete presente quando lei alla fina capisce in quale modo preferisce mangiare le uova? Nella scena finale si vede Giulia Roberts con davanti tanti piatti e in ognuno di essi le uova cucinate in tutti i modi possibili....ahhahahaahah...ok, non sono impazzita ma questa premessa solo per rendere pubbliche le mie preferenze....si perché oggi posso fermamente asserire che tipo di zucca preferisco e le uova non ci incastrano niente in realtà. I miei gusti in campo culinario saranno magari un dettaglio trascurabile (so che vi interessa solo la ricetta ^_^) ma di qualcosa dovrò pur parlare prima di elencare gli ingredienti di questa torta meravigliosa, vegana, naturale, con zucca e zucchine e perfino zebrata! 



Share:

24 novembre 2014

Pane di Kamut con nocciole e uvetta

Oggi si panifica e tanto per restare in tema di cereali (qui parlo proprio di loro), ho messo insieme un po' di farina di Kamut (appena macinata da chicchi interi), del lievito madre appena rinfrescato, una manciata di nocciole e uvetta, il profumo intenso della cannella ed ecco qui una pagnotta tonda tonda che pare una luna piena (se non fosse per il colore lo sembrerebbe veramente...li vedete i crateri ^_^?) e che mi ricorda il Natale che sta arrivando (frutta secca e cannella), non che mi sia dimenticata della zucca che cucinerò ancora....diciamo che oggi vi lascio tranquilli...niente pumpkin da tagliuzzare, solo mani in pasta! E vi pare poco?



Il grano Khorasan Kamut è un cereale antico ricco di proteine e particolarmente digeribile, di solito, lo preferisco al grano comune per il suo gusto intenso e non so se sia solo una  mia impressione ma questa farina regala agli impasti una dolcezza ulteriore, se non lo avete ancora provato direi di correre ai ripari e perchè non cominciare proprio con questo pane meraviglioso?


Per la ricetta mi ha ispirata sempre lo stesso libro..."Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou, lui, con le sue preparazioni,  con le sue tecniche, mi è entrato nel cuore...e il suo metodo ormai è diventato anche il mio.


Pane di Kamut con nocciole e uvetta


Ingredienti
(per un pane grande)

375g di farina di Kamut (grano Khorasan)
120g di nocciole appena tostate e tritate (granella)
la scorza di un' arancia non trattata
60g di uvetta 
1 cucchiaino di cannella
6g di sale
140g di lievito madre rinfrescato
250ml di acqua tiepida


Procedimento


1) Mescolare le nocciole, la scorza dell' arancia e l' uvetta e mettere da parte.
2) In una ciotola mescolare la farina di Kamut con il sale e la cannella. Questi sono gli ingredienti secchi.
3) In un' altra ciotola mescolare il lievito madre e l' acqua fino ad amalgamarli. Questi sono gli ingredienti umidi.
4) Unire gli ingredienti secchi e il composto con le nocciole agli ingredienti umidi e mescolare finché il tutto non sta insieme.
5) Coprire e lasciare riposare per 10 minuti.
6) Dopo 10 minuti lavorare l' impasto in questo modo: lasciare l' impasto nella ciotola, tirare un pezzo di impasto di lato premendolo al centro. Girare leggermente la ciotola e ripetere con un' altra porzione d' impasto. Ripetere per altre 8 volte. L' intero processo dovrebbe richiede 10 secondi circa e l' impasto darebbe iniziare a fare resistenza.
7) Coprire di nuovo e lasciare riposare per altri 10 minuti.
8) Ripetere due volte le fasi 6 e 7, poi ancora 6.
9) Coprire la ciotola nuovamente e lasciare lievitare per 1 ora (io 2).
10) Spolverare di farina il piano di lavoro e trasferirci l' impasto, formare un disco liscio.
11) Rivestire un cestino per la lievitazione o uno scolapasta con un canovaccio pulito. Spolverare con della farina e adagiarci l' impasto.
12) Coprire con un' altro canovaccio (umido) e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno dalle tre alle sei ore).
13) Circa 20 minuti prima di infornare accendere il forno a 240°C. Scaldare una teglia sul fondo del forno.
14) Infornare il pane dopo averlo adagiato su una placca rivestita con carta da forno e spolverato con altra farina, versare nella teglia sul fondo del forno una tazza d' acqua e abbassare la temperatura a 220°C.
15) Cuocere per 30 minuti finché non sarà dorato.
16) Per controllare se è cotto rovesciarlo e dargli un colpetto sul fondo: dovrebbe suonare vuoto.
17) Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.






Noi ci aggiorniamo in settimana con nuove ricette, magari ancora lievitati....
vedremo cosa mi passerà per la testa.
STAY TUNED...e 
Bacio grande!





Share:

21 novembre 2014

Come cuocere i cereali e una Polenta morbida perfetta

Cereali...chicchi come scrigni preziosi che racchiudono le sostanze nutritive più importanti, interi o macinati, integrali o raffinati, sono ingredienti di base nella cucina di tutti i giorni, che adoro senza riserve. Martha Stewart, nel suo ultimo libro (qui parlo proprio di lui) ha dedicato un intero capitolo a questi umili alimenti, pagine che hanno catturato la mia attenzione per le immagini e per le spiegazioni poiché alla portata di tutti.  Quello di oggi quindi sarà un post  più teorico che pratico, un invito ad esplorare un mondo immenso con le proprie capacità, con una buona dose di fantasia e passione ma solo dopo aver preso confidenza con le tecniche di cottura per me fondamentali per la riuscita di un piatto; sarà un post ricco di informazioni utili e consigli pratici per una cottura perfetta del chicco più prezioso. Diciamo che oggi vi regalo la tela, toccherà a voi dipingerete il quadro che più vi rappresenta.

Share:

19 novembre 2014

Torta di carote e zucca - Carrot Cake and pumpkin

Vi dovrete rassegnare....questo sarà il periodo della zucca.....è diventata quasi un' ossessione ormai! Compro zucche in continuazione perché la cosa più emozionante, che mi suscita ansia (positiva) e aspettative, non è solamente trovare ricette dolci o salate da proporre sulla mia tavola, tutto il bello si concentra al momento di tagliarla, vivo questa "pausa" quasi sospesa, mi sento come una bambina che sta scartando un regalo infiocchettato.....forse perché non so mai cosa aspettarmi....è come se ogni zucca godesse di vita propria e alla vista del suo cuore io resto come incantata ogni volta!

Share:

17 novembre 2014

Torta al cioccolato e barbabietola senza zucchero e senza burro

Non so quante torte al cioccolato avrò sfornato in questi ultimi anni...ne avrò fatte a decine e se io da una parte continuo a cercare nuove ricette da proporre, mio marito, dall' altra fa il tifo per la solita cioccolatosa torta di sempre (qui la "sua" Mud Cake)...immaginate me in frenetico movimento girare come una trottola per scovare nuovi abbinamenti e immaginate lui, appoggiato sulla porta della cucina, che mi guarda mentre scuote la testa! Puntualmente, ogni volta che sente il profumo del cioccolato, si precipita per rubare una fetta di torta ancora calda ma al solo mio sguardo ritrae la mano perché ormai mi conosce troppo bene ma anche io, come lui, conosco i miei polli....no Mud cake? No party! Ma invece......

Share:

14 novembre 2014

Gnocchi alla romana con Emmentaler

Non sono romana e questo è un dato di fatto ma il piatto di oggi lo cucino da sempre...diciamo che è proprio il semolino che adoro alla follia e quando mi sono ritrovata a pensare alla seconda ricetta per il contest di Teresa, nella mia mente si è fatto spazio un unico pensiero, GNOCCHI ALLA ROMANA ma con un ingrediente in più....quale? L' Emmentaler che domande!

Share:

12 novembre 2014

Pizza integrale con lievito madre, Gruyère, Stracchino, Pomodoro Nero e cipolla di Tropea


Preferire una cosa piuttosto che un' altra, ovvero distinguere secondo il maggiore gradimento, è senza ombra di dubbio cosa lecita....che dite? Le preferenze esistono...inutile negarlo, vuoi per istinto....vuoi per compatibilità...vuoi solo per diritto acquisito....sono la cosa fondamentale....sono il sale e anche il pepe...non c'è storia che tenga, le preferenze fanno stare bene ed ogni piccolo gesto, nei movimenti quotidiani, conferma la tesi. 



Share:

10 novembre 2014

Torta di mele e zucca

Vi avevo promesso la zucca ma non vi avevo svelato sotto che forma......di solito amo utilizzarla nelle zuppe o magari semplicemente arrostita nel forno...sono certa che ci sarà tempo anche per questo ma oggi ho voluto preparare un dolce particolare, diverso dal solito ma che si avvicina molto a ciò che significa per me la parola dolce....si...dolce ma non troppo...dolce ma comunque sano, genuino e naturale! Le mie figlie continuano a preferire altro ma io non mi arrendo perchè credo che sia solo questione di abitudine!


Share:

5 novembre 2014

Maionese Homemade (fatta in casa) con il Minipimer

Maionese fatta in casa in 40 secondi??!?!?! Le mie perplessità erano non poche ma mi sono detta...provo! A dirla tutta mi sono buttata su questa ricetta senza una minima preparazione (lo so...certe volte sono troppo frettolosa)...dopo tutto preparare una maionese altro non è che emulsionare qualche ingrediente ottenendo così una salsa densa e corposa...che ci vorrà mai! Primo tentativo clamorosamente fallito...perchè? Intanto cominciate con il mettere in frigorifero l' olio di semi...si...in frigorifero il resto ve lo dico subito dopo!

Share:

4 novembre 2014

Scuola di cucina con Martha Stewart per continuare ad imparare

" A tutti i cuochi e le cuoche di casa...che possiate sempre continuare ad imparare"....questa è stata la frase che mi ha colpita di più e che mi ha fatto riflettere non poco....per presentare questo libro mi ero anche preparata un bel discorso formale che avrebbe senza dubbio fatto il "suo lavoro" ma non ci sono riuscita perché giorno dopo giorno che le pagine scorrevano mi innamoravo di questo volume che non è affatto il solito libro di cucina che sono abituata a contemplare....per questo l' istinto ha vinto sul rigore. Quello di cui sto parlando è spettacolare anche nel suo "essere", un libro imponente con uno spessore notevole, al tatto vellutato, quasi un complemento d' arredo! Nello specifico sto parlando della traduzione italiana di "Martha Stewart's Cooking School - Lessons and Recipes for the Home Cook" (2008), un corso di cucina veramente completo che non lascia spazio a dubbi ne tanto meno ad incertezze, adatto a tutti, esperti, neofiti, appassionati, insomma, un vero aiuto concreto per rendere ogni cuoco casalingo più consapevole ed efficiente!

Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig