24 aprile 2013

chocolate cake in 20 minutes

Eccomi qui per un post veloce perché veloce sarà anche la ricetta di oggi.
Niente cose complicate.....Macaron, Madeleine e Luca Montersino oggi rimarranno nel cassetto!
Il mio pensiero va a tutte quelle persone che credono che fare un buon dolce sia una cosa per pochi eletti.
Niente prestazioni titaniche, niente frustrazioni, non sfideremo la forza di gravità....frullatore e ansie fuori la porta e che entrino cioccolato, semplicità ed una manciata di minuti.
Ingredienti: 5
Utensili: 3
Mani: 2
Minuti: 20

Questa e' una ricetta che ti salva la vita... quella che, amici a cena all' ultimo minuto.....quella che, il   lievito e' finito....quella che, ha perso la mia squadra...quella che, ho finito la Nutella...quella che, la suocera all' improvviso...quella che, il cioccolato non ha stagioni.....quella che, e' la prima volta!
Principianti a me, questa ricetta sarà il vostro riscatto!! Una torta al cioccolato cioccolatosa che conquisterà anche il più restio al dolce, che risveglierà i sensi anche quelli ormai dimenticati, una torta che farete vostra e che vi ruberà il cuore.....ecco per voi la mia torta al cioccolato in 20 minuti!
Ingredienti
200g di cioccolato  fondente al 70%
200g di zucchero a velo
30g di fecola di patate
3 uova
100g di burro
Preparazione

Preriscaldare il forno a 180C. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria (3 minuti), fondere il burro nel microonde (1 minuto); in una terrina, unire al cioccolato fuso il burro, la fecola e lo zucchero a velo, con una frusta amalgamare bene e incorporare le uova intere (2 minuti).
Una volta ottenuto un composto omogeneo, versare il tutto in uno stampo da plumcake (30cm) rivestito di carta da forno. Infornare e cuocere per 14 minuti. Per la riuscita del dolce, rispettare i tempi di cottura stabiliti.
Sfornare  anche se vi sembrerà ancora crudo e lasciare raffreddare; prima di servire spolverare con dello zucchero a velo.
Questa torta dovrà risultare molto morbida al centro, quasi un budino.
Non potevo non peccare di vanità anche in questo caso così ho guarnito con delle fragole che ho  intinto in del cioccolato fuso solo per 3/4.












Con questa ricetta partecipo al contest per la categoria "dolci":


Share:

20 aprile 2013

Peanut butter cookies with raspberry curd



Sono malata di shopping.....mi metto in testa che quel certo oggetto dovrà essere mio e non mi dò pace fino a che non riesco a portarmelo a casa..nel corso degl' anni ho collezionato un' infinità di oggetti,  da quelli più ingombranti a quelli più microscopici. Ho avuto la fissa per gli stivali....ne compravo di tutti i colori e di altezze diverse, quelli per la sera, quelli per il mattino e anche quelli per il pomeriggio....poi sono passata alle borse ( e questa fissa un po' mi è rimasta ).....queste le preferivo enormi, la taglia più grande era quella che la mia mano toccava per prima...ho avuto la passione per i bracciali e per gli orecchini, anche questi di taglia macro...sono affetta dalla sindrome delle cose grandi (probabilmente perché quando madre natura distribuiva l' altezza ero in fila per una bella taglia terza, poi strada facendo e' diventata una seconda scarsa ma questo è un' altro discorso!). 
Share:

17 aprile 2013

cake al grano saraceno con yogurt e ananas gluten free




La polvere e' come il nostro debito pubblico.....una battaglia persa in partenza....impossibile da debellare.....e' il mio cruccio più grande....la mia nemica numero uno, non ci sono piatti da lavare, ne' panni da stirare...spolverare e' una cosa che detesto perché  so già che l' impresa sarà vana....uno spreco di energie!!!
Ci sono però dei consigli utili da tenere in considerazione carissime donne:
- PUNTO 1 - Spolverare solo dopo aver aerato i locali e dopo aver passato il Folletto.
- PUNTO 2 - Adottare il Minimal Style.....pochi mobili...pochi soprammobili.....librerie chiuse.
- PUNTO 3 -  Abolire ogni sorta di natura morta...piante finte e fiori secchi....il nido...un rifugio sicuro per la nostra amata polvere.
- PUNTO 4 - Il bianco dovrà diventare il vostro colore preferito....no ai colori scuri perché non fai in
tempo a passare il panno che dietro di te ecco che riappare....un' incubo.....il bianco camuffa un po' lasciando un giorno in più di comporto.
- PUNTO 5 - Muoversi con cautela.....movimenti lenti e calcolati...più ti agiti e più crei polvere!
...ed infine...
- PUNTO 6 - Rassegnatevi ........non sarete mai sole...perché non c'è straccio miracoloso che 
tenga.....la polvere non ci lascerà mai......dopo tutto dalla polvere siamo nati...nella polvere vivremo ed in polvere moriremo!

Una buona dose di leggerezza non guasta mai......una ricetta semplice e veloce.....ananas e yogurt hanno creato una cake leggera, senza burro e con pochi grassi perfetta per ogni occasione...per colazione....per un pic-nic tra amici..il grano saraceno e' una farina priva di glutine quindi una torta adatta anche alle persone con problemi di intolleranze alimentari.
Una torta per tutti quindi......poche semplici mosse e via nel forno...adesso poche chiacchiere, vi lascio alla ricetta e buon lavoro!!


Ingredienti

250g di farina di grano saraceno
100g di amido di Mais
150g di zucchero di canna ( certificato senza glutine)
3 uova
80g di olio di semi di girasole
100g di ananas
100g di yogurt
1 stecca di vaniglia
1 bustina di lievito per dolci ( certificato senza glutine)


Procedimento

In una terrina unire le uova con  lo zucchero e con uno sbattitore elettrico montare fino ad ottenere una massa gonfia e spumosa. Aggiungere a filo l' olio e i semi della bacca di vaniglia.
Adesso con una spatola, unire la farina e il lievito setacciati, con movimenti dal basso verso l' alto e molto delicatamente in modo da non far smontare il composto.
Unire lo yogurt e l' ananas ridotto in purea.
Versare il composto ottenuto in uno stampo da plumcake rivestito di carta da forno e cuocere in forno statico  a 190°C per 35-40 minuti.














Con questa ricetta partecipo al contest:


Con questa ricetta partecipo al contest di I Pasticci di Luna per la categoria ricette dolci sponsorizzato da Fotoregali:



Con questa ricetta partecipo al contest:





Share:

14 aprile 2013

Il mio Food Blog approvato dalla FIP







Quando parli di buone notizie ecco che ne arriva subito una...è come quando in tv senti parlare di un fatto in particolare e poi ti ritrovi ad ascoltare altre notizie simili per il resto della settimana.....un cane ha ferito una bambina ed ecco che per magia altre dieci bambini subiscono la stessa cosa!
In questo caso invece si parla di cose belle.....in questi giorni numerosi blog hanno avuto riconoscimenti importanti ed io non ho fatto altro che subire (nel senso buono del termine)                  l' entusiasmo e la felicità delle mie colleghe o colleghi Food Blogger....ma questa volta e' toccato a me....si perché la FIP, Federazione Italiana Pasticceria Gelateria e Cioccolateria ha accettato la mia candidatura approvando il mio blog regalandomi l' opportunità di poter entrare a far parte di una squadra di persone esperte (Pasticceri veri loro!).
Potro' partecipare a fiere, eventi, manifestazioni e crescere professionalmente, io.....una mamma che prepara i suoi dolci semplicemente ma che lo fa con passione.
Ringrazio ancora la FIP che ha a cuore la nostra realtà , noi Food Blogger che riempiamo ogni giorno i nostri post con sentimenti e cose dolci, che condividiamo tutto anche se il nostro Pan di Spagna si è sgonfiato, sono veramente realizzata ed è proprio adesso che ho capito cosa voler fare da grande.....cucinare, frullare, decorare,fotografare ed infornare i miei dolci!
Il cibo e' condivisione, e' il mezzo con il quale manifesto il mio amore per il prossimo e allora io amo il cibo...io amo condividere....io amo tutti voi!

La Federazione Italiana di Pasticceria Gelateria e Cioccolateria  e' un' associazione Nazionale che con il suo Team di esperti (vanta la presenza di un' albo d' oro chiamato "Equipe Eccellenze Italiane Pasticceria Gelateria Cioccolateria" composta da numerosi membri che hanno archiviato oltre 580 medaglie d’oro in concorsi Internazionali e Mondiali) che operano su tutto il territorio.
La Federazione ha come missione far crescere il settore del Made in Italy e quale modo migliore se non quello di unire le forze?
Professionisti ovvero, gelatieri, cuochi, cioccolatieri, pasticceri, insegnanti e allievi di scuole professionali, consulenti, grossisti ed infine ( ma non per ordine di importanza) anche noi Food Blogger....tutti insieme in un unica grande squadra....una squadra vincente fatta di persone che hanno 
come scopo comune quello di far crescere questa penisola chiamata Italia, far conoscere i prodotti 
della nostra terra attraverso il mondo virtuale del web, quel mondo che oggi è reale più che mai!

Grazie ancora e lascio l' indirizzo della pagina a noi dedicata, la pagina ufficiale dedicata ai Food Blogger approvati dalla FIP http://www.federazionepasticceri.it/food-blogger-approvati-fip/.



Share:

13 aprile 2013

A Whoopie believed a Donut



E' da un pò di tempo che mi sento continuamente ispirata....qualsiasi cosa mi trasmette energia che poi trasformo in pensieri...parole che invadono la mia mente anche nei momenti più impensati...mentre lavo i piatti..mentre mi faccio la doccia...mentre sono dal fruttivendolo...in coda alla posta...un susseguirsi di parole che arrivano come un fiume in piena che mi colgono impreparata e allora per la paura che volino via, corro a prendere una penna per appuntare così tanta abbondanza....la mia mano scrive ma sembra che non sia collega al mio corpo, ha una sua anima e fa di testa sua....non riesco a controllarla e non voglio farlo....... posso solo assecondarla e lasciarla libera di andare......la piccola scrittrice che è in me è appena nata e mi sento felice e leggera...leggera come una piuma.....con la voglia di correre e allora oggi altro non potevo scegliere che una ricetta semplice....una ricetta per tutti....una ricetta leggera e colorata......una ricetta dai colori vivaci che non può non ricordare che la primavera ormai e' fuori la porta...dei piccolissimi Whoopie che credevano di essere dei Donut.

Ricetta base alla vaniglia astratta dal libro "Whoopie" di Mauro Padula e Carolina Turconi.


Ingredienti


1 uovo
120g di burro
120g di zucchero
230g di farina 00
80g di amido di mais
1 cucchiaino di lievito in polvere 
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale 
100g di panna fresca
1/2 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia


Procedimento


Unire alla panna il succo del limone, mescolare e lasciare riposare per 10 minuti.
Lavorare con delle fruste elettriche il burro ammorbidito con lo zucchero ( per una migliore resa, consiglio 10" microonde ) fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; unire l' uovo e l' estratto di vaniglia sempre mescolando con le fruste.
Setacciare insieme la farina, il bicarbonato, il sale e il lievito e unire al composto di burro alternando con la panna liquida.
Ottenuto un composto denso e omogeneo, trasferirlo in una sac a' poche con bocchetta liscia.
Per ottenere delle piccole ciambelline usare un' apposito stampo in silicone oppure formarle 
direttamente sulla carta da forno.
Cuocere in forno a 180C per 12 minuti circa.
Sfornare e fare raffreddare.

Per le decorazioni ho utilizzato una veloce e semplice glassa all' acqua ottenuta mescolando 200g di zucchero a velo, 40g di acqua tiepida e qualche goccia di limone, ho dato la tonalità unendo una goccia di colorante per alimenti in gel.
Ho infine guarnito con zuccherini colorati.














Con questa ricetta partecipo al contest di I Pasticci di Luna sponsorizzato da Fotoregali, per la categoria dolci

Con questa ricetta partecipo al contest di :

Share:

9 aprile 2013

CHOCOLATE WHOOPIE






Oggi non metto parole...non le mie.... ma avrei voluto che lo fossero........una poesia.... e un piccolo dolcetto.....quello magari si.......
parole.....una cosa sua........
dolcezza.....una cosa mia.......
affetto....una cosa vostra.....


Io non ho bisogno di denaro.
Ho bisogno di sentimenti, di parole,

 di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,

di rose dette presenze,

di sogni che abitino gli alberi,

di canzoni che facciano danzare le statue,

di stelle che mormorino all’ orecchio degli amanti.

Ho bisogno di poesia,
questa magia che brucia la pesantezza delle parole,

che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

La mia poesia è alacre come il fuoco

trascorre tra le mie dita come un rosario

Non prego perché sono un poeta della sventura

che tace, a volte, le doglie di un parto dentro le ore,

sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida,

sono il poeta che canta e non trova parole,

sono la paglia arida sopra cui batte il suono,

sono la ninnanànna che fa piangere i figli,

sono la vanagloria che si lascia cadere,

il manto di metallo di una lunga preghiera

del passato cordoglio che non vede la luce.

Alda Merini, da "La volpe e il sipario".


...dopo questo solo il silenzio....
....dopo questo solo un piccolo dolce....





Adoro tutte le cose piccole e non potevo non farmi conquistare da queste perle di dolcezza.....palline gustose che si sciolgono in bocca...al primo assaggio provocano la sindrome della Ciliegia....uno tira l' altro.
I Whoopie ....piccole tortine in un sol boccone....soffici dolcetti rotondi che racchiudono un cuore cremoso tutto da personalizzare....due morbidi dischetti uniti tra loro da morbide creme golose e colorate.

Gli impasti di base possono essere scelti a seconda dei gusti, alla vaniglia, al cioccolato, integrali e anche salati.
Adatti per la merenda dei bambini, sono un' ottima idea da presentare in occasione di Anniversari e compleanni...semplici e veloci che stupiranno i vostri ospiti.
 Allora munitevi  di fruste e fantasia....e buon lavoro!

 Per oggi Whoopie al cioccolato.

Vi lascio due versioni perché nella vita si può sempre scegliere...anzi se deve scegliere!

Ricetta diciamo oggettiva estratta dal libro "Whoopie" di Mauro Padula e Carolina Turconi.


Ingredienti

Base al cacao:

1 uovo
120g di burro
 120g di zucchero
 225g di farina 00
75g di cacao amaro
1 cucchiaino di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
120g di panna fresca
60ml di acqua 
 1/2 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia


Ricetta soggettiva,  la mia personale interpretazione senza panna.

Ingredienti

Base al cacao:

200g di latte scremato
40g di acqua
150g di zucchero di canna
170g di fruttosio
75g di cacao amaro
200g di farina 00
115g di burro ammorbidito
1 uovo
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto naturale naturale di vaniglia
1 pizzico di sale

Per la farcia al cioccolato ho scelto una semplice ganche al cioccolato (qui la ricetta); per una farcia che abbia un colore contrastante ho scelto una semplice crema allo yogurt: ho unito 40g di zucchero a velo a 170g di yogurt magro greco.



Procedimento


Montare il burro nel mixer con lo zucchero e il fruttosio, quando avrete ottenuto una bella crema, unire l' uovo.
In una terrina setacciare la farina, il cacao,e il lievito aggiungendo anche il sale e l' estratto di vaniglia; unire poco a poco al composto di burro alternando con il latte e l' acqua.
Sulla carta da forno, disegnare dei cerchi in numero pari (meglio se con una sac a poche) cercando di distanziarli l' uno dall' altro.
Cuocere in forno  a 180°C per 10/15 minuti.
Dopo averli fatti raffreddare farcire a piacere.
































Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig