31 marzo 2013

VANILLA CUPCAKE CON FROSTING ALLO YOGURT






La verità è che non mi piace fare le cose perché si devono fare....perché tutti le fanno ed è stata una scelta non condividere dolci della tradizione pasquale....ma a dirla tutta i colori vivaci delle uova...dei fiori...mi hanno resa sensibile...e proprio perché la primavera è davvero vicina ho voluto far sbocciare la dolcezza.....la morbidezza e la sublime bontà di questi Vanilla cupcake....non saranno con sorpresa ma sono certa che questi dolcetti vi sorprenderanno....




Ricetta della base estratta dal libro " La torta perfetta" di Toni Brancatisano.




Ingredienti:

175g di burro
160g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di scorza di limone
2 uova
160g di farina autolievitante
100g di farina 00
200ml di latte

Per il frosting allo yogurt:

150g di panna fresca
170g di yogurt greco
50g di zucchero a velo
colorante alimentare




Procedimento




Nella planetaria (o con le fruste elettriche) amalgamare il burro, lo zucchero, la scorza del limone e        l' estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso, aggiungere le uova una alla volta, le farine setacciate e infine il latte a filo.
Dividere l' impasto nei pirottini riempiendoli per 3/4.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti.
Sfornare e fare raffreddare
In una terrina montare la panna fredda di frigorifero (meglio se 10 minuti nel freezer prima di usarla) con lo zucchero a velo e il colorante.
Unire lo yogurt e con una sac a poche, decorare i cupcake.


















con questa ricetta partecipo al contest:

Con questa ricetta partecipo al contest di:


Con questa ricetta partecipo al contest di:


Share:

28 marzo 2013

biscotti integrali 100% riso senza latte e senza uova sugar free

Non esiste Quaresima senza digiuno...così dicono.....quaranta giorni rivolti a ricevere e a donare  a nostra volta amore... amore per chi soffre..amore per il prossimo...
E' tempo di rinunce, è tempo di allontanare la mente dalle tentazioni della gola e allora come non citare.."Mens sana in corpore sano"...mente sana in corpo sano.
Io non sono una credente modello....anzi forse non lo sono affatto.....credo solo in quello che vedo..nelle persone...nelle parole...credo ai baci che dono e che ricevo a mia volta dalle mie bimbe meravigliose ...credo nella terra...credo in fiore che sboccia...credo nell' amore...credo in un sorriso...in uno sguardo.....credo nelle mani...credo nel sole...nella pioggia e nel fuoco.....credo nelle api e nelle formiche....credo negli amici...e in quelli ci credo proprio tanto.
Non vado in chiesa...questo è un dato di fatto...mi definisco una estremamente terrena....e sicuramente sempre con i piedi per terra...però credo nei sogni...quelli sempre... perché una vita senza sogni non ha ragione di essere!
Non credo nel destino perché noi siamo il nostro destino...."faber est suae quisque fortunae" ovvero "ciascuno è artefice della propria sorte"....credo invece nel fato (da non confondere con il destino) ovvero nell' essere sottoposti a qualcosa che non conosciamo, che ci appare casualmente ma che guida l' esito delle circostanze senza poterle modificare...circostanze casuali ma non per caso!
Circostanze che mi spiazzano...(io che devo avere sempre tutto sotto controllo) e mi ritrovo a fare i conti con qualcosa che non avevo previsto...quel qualcosa che mi stupisce.......e poiché in natura niente avviene per caso,  mi dico che questo è un segno....si lo è...perchè se incontri una persona e subito entri in sintonia con lei...questo è un segno....se incontri una persona e ti accorgi che la data  di nascita  di sua figlia coincide con la tua questo è un' altro segno....e se ti accorgi che ti sembra già di conoscerla da una vita che pensi quello che pensa lei...bhè...questo vuol proprio dire che hai trovato un' amica!

Dedico questa ricetta ad una thailandese Doc....che di riso se ne intende....dedico questa ricetta a te Vaty...quell' amica appena scoperta!

E quindi dopo tutte queste perle di saggezza....per riallacciarmi alla "mente sana in corpo sano"...alla vigilia del Venerdì Santo, non potevo che coniare un biscotto umile..incline alla povertà ma con un' anima vivace e amorevole....capace di dare e ricevere amore.

Sono giorni che provo....aggiungi questo...togli quest' altro...assaggia...rimpasta....cuoci...assaggia  di nuovo e finalmente ho trovato l' equilibrio giusto....eccolo... un biscotto vegano...senza zucchero, senza latte, senza uova, senza burro, privo di ingredienti di origine animale ma con la bontà e la leggerezza infinita del riso!



Ingredienti

270g di farina integrale biologica (più quella per la spianatoia)
60g di amido di riso
60g di olio di semi
140g di sciroppo di riso biologico
60g di mandorle
50g di mirtilli rossi essiccati
20g di acqua 
1 baccello di vaniglia
liquore Maraschino q.b.


Procedimento

Per prima cosa mettere i mirtilli a rinvenire in un po' d' acqua unita a qualche goccia  di Maraschino.
Tritare le mandorle e mettere da parte.
In una ciotola unire tutti gli ingredienti, comprese la mandorle e i mirtilli ormai rinvenuti e procedere come per una normale pasta frolla.
A seconda della qualità della farina scelta, potrà essere necessario aggiungere qualche grammo in più, il risultato finale del composto dovrà essere morbido ma non appiccicoso.
L' impasto non avrà bisogno di riposare quindi con un matterello stenderlo e formare i biscotti.
Cuocere in forno a 180°C per 20 minuti circa o fino a che avranno raggiunto una dorata colorazione.
Lasciare raffreddare e servire.
























con questa ricetta partecipo al contest 

con questa ricetta partecipo al contest 

con questa ricetta partecipo al contest:

Share:

24 marzo 2013

piccole pastiere di riso



Share:

21 marzo 2013

crostata con crema frangipane alle mandorle e ricotta



La Crostata e torna il sorriso...la crostata e arriva il sole.....è una torta che nella mia piccola casa mette tutti seduti al tavolo e per 5 minuti buoni regna il silenzio....è  una torta alla quale non si può resistere....una base di pasta frolla umida, morbida, profumata....con un cuore dolce dai mille colori. In solitudine mai...la marmellata da sola non potevo lasciarla e quindi ho trovato due compagni per formare un bel trio...ricotta, marmellata di visciole e crema frangipane alle mandorle....ed ecco la mia crostata di buon augurio perché arrivi una primavera con tanti fiorellini e farfalle colorate.
Share:

15 marzo 2013

Biscotti di riso con panna e vaniglia gluten free



Oggi mentre tornavo a casa ero in macchina.....la radio trasmetteva una canzone (non farò il nome) e dato che era di mio gusto, ho ascoltato attentamene il testo perché è questo che mi piace fare...comprendere il senso delle parole....capire cosa mi vuol dire chi canta...immaginarmi a chi poterla dedicare...è una cosa che faccio sempre anche con testi stranieri perché oltre alla melodia è quello che l' autore ha da dire che più me lo fa amare!
Ho ascoltato.....la prima strofa passabile anche se non chiaro il senso......la seconda strofa simile alla prima e vabbè aspetto....terza strofa un po' confusa....quarta strofa uguale alla prima.....non è possibile...una canzone che dura  4 minuti e che ripete quasi sempre le stesse strofe...parole messe li a caso....!!!
Ma si può?
E magari venderà milioni di copie!! 
Oggi tutti cantano, ma che dico cantano...sbraitano...fanno a gara a chi urla di più e per giunta senza nemmeno dire niente!
I grandi autori di una volta....non so se ne nasceranno più ......quelle poesie cantate con un fil di voce ma capaci di far venire i brividi anche ad un ciocco di legno....quelle parole che quando le ascolti ti sembra davvero di viverle di toccarle e la tua mente le trasforma in realtà........e allora oggi voglio regalarvi questo viaggio in paradiso e fra le righe anche un buon biscotto!
Non scriverò l' autore ma credo che capirete........

Anna come sono tante 
Anna permalosa
Anna bello sguardo
sguardo che ogni giorno
perde qualcosa
se chiude gli occhi lei lo sa
stella di periferia
Anna con le amiche
Anna che vorrebbe andar via
Marco grosse scarpe e poca carne
Marco cuore in allarme
con sua madre una sorella
poca vita sempre quella
se chiude gli occhi lui lo sa
lupo di periferia
Marco col branco
marco che vorrebbe andar via
e la luna è una palla
ed il cielo è un biliardo
quante stelle nei flippers 
sono più di un miliardo
Marco dentro a un bar
non sa cosa farà
poi c'è qualcuno che trova una moto 
e si può andare in città
Anna bello sguardo non perde un ballo
Marco che a ballare sembra un cavallo
in un locale che è uno schifo
poca gente che li guarda
c'è una checca che fa il tifo
ma dimmi tu dove sarà
dov'è la strada per le stelle
mentre parlano si guardano
e si scambiano la pelle
e cominciano a volare
con tre salti sono fuori dal locale
con un aria da commedia americana
sta finendo anche questa settimana
ma l'America è lontana
dall' altra parte della luna
che li guarda e anche se ride
a vederla mette quasi paura
e la luna in un silenzio
ora si avvicina
con un mucchio di stelle  cade per strada
luna che cammina
luna di città
poi passa un cane che sente qualcosa
li guarda abbaia e se ne va
Anna avrebbe voluto morire
Marco voleva andarsene lontano
qualcuno gli ha visti tornare
tenendosi per mano





Ricetta senza glutine

E' nato un biscotto....un biscotto che si scioglie in bocca, un sapore unico...farina di riso che si sposa con la panna e la vaniglia che gli fa da testimone, impossibile resistere...impossibile mangiarne uno solo.

Ingredienti 

485g di farina di riso
200g di zucchero a velo (certificato senza glutine)
70g di amido di mais
2 uova (100g)
2 baccelli di vaniglia
200g di panna fresca
110g di burro di buona qualità
6g di lievito (certificato senza glutine)


Procedimento

Fare una fontana con la farina, al suo interno unire il burro ammorbidito, le uova, la panna, lo zucchero, i semi di vaniglia , il lievito e l' amido di mais.
Lavorare fino ad ottenere un' impasto omogeneo e mettere a riposare in frigorifero per un' ora.
Con l' aiuto di un mattarello stendere l' impasto ad uno spessore di circa 4 mm e ritagliare i biscotti della forma desiderata,  cuocere in forno a 180°C fino a doratura.
Per 60 biscotti.
























con questa ricetta partecipo al contest:

Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig