11 luglio 2013

Macaron con yogurt greco e lamponi


LA MUSICA CLASSICA E LA DANZA

Eccola la vedo....la sto guardando...è lei...la ballerina...
vestita solo di tutù e scarpette.....
una figura esile...
tanto sottile che sembra quasi rompersi
fragile
Poi dal silenzio irrompe lei...
 la musica classica
un piano che suona
i tasti bianchi e neri che si intrecciano
e quel che sento mi porta lontana...
Ecco che appare la Ballerina....comincia a muoversi
vedo la sua forza.......
adesso non mi sembra più tanto fragile
movimenti precisi....
le sue linee pulite
perfette 
lei che fa l' amore con le note
braccia che diventano ali
gambe che diventano nuvole...leggere.
Alla fine quel che mi sembrava fragile
diventa forte
...dal silenzio la musica
un Cigno Bianco che diventa un Cigno Nero
e dopo la morte il Paradiso
 La musica per me qualcosa di vitale
la danza classica un' arte da ammirare
forza e fragilità insieme....





Per onorare tutto questo
 altro non potevo scegliere.....
 i Macarons
piccole perle colorate
tanto fragili quanto forti
....due piccoli gusci delicati che  sembrano rompersi solo a guardarli
ma è solo al primo assaggio che esce fuori tutta la loro forza...




...i Macaronos come la Ballerina....
la musica classica come inno alla bellezza....alla forza...alla fragilità 

Il Cigno Bianco...il Cigno Nero...
Macarons Bianchi ...Macarons Neri


Ancora una volta io che venero lui
   Pierre Hermè
 sua è la ricetta base dei macarons
il maestro che sceglie le dosi e la procedura,
 io, l' allieva
 che scelgo i colori e gli accostamenti.

Due gusci dolcissimi uniti insieme da semplice yogurt greco con un cuore di lampone
un contrasto dolce acido che sorprenderà.




Tutti quanti sanno quanto difficile sia riuscire a realizzare un macaron perfetto, per questo vi rimando qui dove troverete tutti i consigli del caso.

Ma adesso passiamo ai fatti.....ah...un ultima cosa...un mio consiglio?
Macaron si ma col cappotto!




Macaron realizzati con meringa francese.

Ingredienti
per 20 grandi macaron o 80 piccoli


480g di zucchero a velo
280g farina di mandorle finissima
7 bianchi d' uovo (circa 250g)
1 cucchiaino di colorante alimentare rosa

150g di yogurt greco magro
100g di panna liquida
lamponi q.b. ( uno per ogni macaron)

Procedimento

Setacciare almeno tre volte zucchero a velo e farina di mandorle insieme. Montare a neve ben ferma gli albumi con il colorante. Unire poco alla volta gli ingredienti secchi agli albumi montati,assemblare il composto in almeno quattro step e con molta delicatezza per non smontare gli albumi; praticare movimenti dal basso verso l' alto, il risultato finale dovrà essere liscio e omogeneo per questo è importante utilizzare una farina di mandorle finissima. Preriscaldare il forno a 180°C inserendo al suo interno la placca sulla quale cuocerete i macaron. Versare l' impasto in una sac a poche, prendere un foglio di carta da forno e procedete alla formazione dei dischetti di meringa che dovranno essere ben distanziati e tutti della stessa misura (per ovviare a questo problema ho investito alcuni euro per acquistare un tappetino di silicone apposito che ha reso l' operazione molto più facile).
Far riposare le meringhe per almeno un' ora, toccando la superficie il composto non dovrà attaccarsi alle dita; accortezza dovuta, in questo modo la meringa non si screpolerà in fase di cottura. Adesso abbassare la temperatura del forno a 140°C e infornare per 15-18 minuti sistemando il foglio con i dischetti di meringa direttamente sulla placca precedentemente riscaldata. Attendere che la meringa cresca di volume e che sviluppi la caratteristica forma. Per una corretta cottura la superficie del macaron deve apparire stabile e non traballante. Non cuocere a temperature troppo alte altrimenti il colore delle meringhe tenderà al giallo, per questo motivo non allontanasi dal forno in questa delicata fase. Dopo aver testato il mio forno diverse volte sono arrivata alla conclusione che per me la temperatura indicata e la durata della cottura risultano perfette, pertanto queste sono indicazioni soggette a variazioni poiché ogni forno è diverso. Una volta cotti, estrarre dal forno i macarons e lasciare che si raffreddino completamente prima di staccarli dal tappetino o dalla carta da forno.
Montare la panna liquida con delle fruste elettriche (mentre si procede in questa operazione mettere lo yogurt in freezer), con l' aiuto di una spatola unire lo yougurt magro freddo  e amalgamare bene i due composti; inserire il tutto in una sac a poche e farcire i dolcetti mettendo al centro un lampone fresco.





Con questa ricetta partecipo al contest dell' estate di Patty e di tutte le bloggers di SIENA AND THE STARS





Share:

58 commenti

  1. Sei riuscita tesoro a portarmi nel tuo mondo fatato... dolcezza forza fragilità e visione celestiale...tutto questo in un unico post che mi riempie il cuore e gli occhi...una tentazione vera perché posso solo ammirarli e non assaporarli....cosa darei per averne anche solo un paio!! Bacioni e come sempre resto incantata da quello che ci regali amica mia!!!
    Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me la vera gioia e' tutto l' affetto e il calore che regali ad ogni passaggio! Grazie Imma!!!!

      Elimina
  2. WOW ma che meraviglia di racconto e che foto spettacolari!!! hai ragione sembra che solo a guardali si possano rompere ma sono fortissimi!!! gnammy! bellissimi! favolosa tu! buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E con il caldo ...il tempo di scattare qualche foto e via.....si sono volatilizzati!!!! Grazie e felice che ti siano piaciuti!

      Elimina
  3. e guardo la crescita di questo blog da un oblò..
    e sono cosi orgogliosa della mia Gabi..
    e mi rendo conto che tu sei quelle persone che trasformano in magia tutto ciò che toccano..
    tutto qui mi ha incantata oggi! sapevo dei macarons.. ma vederli quasi vivi, anzi DANZANTI, nella veste del cigno bianco e del cigno nero, è stato come un miraggio!
    sei stata bravissima, il mio orgoglio! rosa e con quello yoghurt, o santo cielo, ne sento anche già la delicatezza e gusto. le foto spaziali.
    OGGI ABBIAMO TUTTE DANZATO CON TE. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti...Vaty.....hai lasciato le scarpette!!! Allora corro a portartele!!!! E non ho parole per commentare il tuo messaggio.....solo che sei speciale, ma questo già te l' ho detto milioni di volte!!!

      Elimina
  4. cara Gabi mi inchino davanti a cotanta bravura, questi macarons devono essere meravigliosi..che foto, che purezza, che golosità soave...sei davvero bravissima e sei speciale! spero di conoscerti presto! complimenti mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io spero di incontrarti presto....grazie Ale!!!

      Elimina
  5. OhMmmammaMia! sei una forza della natura!
    Hai creato una pura delizia per il palato ed una bellezza unica per gli occhi.
    In bocca al lupo.
    GiuseB

    RispondiElimina
  6. Gaby!!!
    Non sai che piacere averti parlato al telefono poco fa <3!!!
    Spero davvero che dopo aver sentito la tua voce potremmo anche abbracciarci a settembre!!!!
    Questi macaron sono una meraviglia, con lo yogurt greco ed i lamponi...ussignur!!!
    Non li ho mai fatti e appena decido di provare vengo da te a prendere la ricetta perfetta amica!!!
    Ti abbraccio forte forte!!! Buona giornata! Roby <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci puoi giurare Roberta che voglio incontrarti, anche per me e' stato un piacere infinito, bellissimo rendere reale qualcosa di astratto....e tu sei affine a me, ed io ti abbraccio forte intanto!!!!!

      Elimina
  7. Meravigliosa!
    Un abbraccio,
    Valeria

    RispondiElimina
  8. questi macarons sono bellissimi, perfetti! io non mi sono ancora cimentata a fare queste piccole delizie, quindi, il tuo post capita a fagiolo...prenderò spunto, speriamo bene! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I macarons sono qualcosa di magico e non sai mai cosa uscirà fuori, tanti i fattori ed puro divertimento tentare la sorte!!! Grazie del messaggio.....che mi fa sempre molto piacere!

      Elimina
  9. Scrive bene Vaty, oggi ci hai trascinate con leggerezza e dolcezza nel tuo magico quanto realistico mondo con questi macarons. Sono arrivata alla fine del racconto e delle immagini senza nenache rendermene conto..."già finito...?".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere felice perché questo era il mio intento...portarvi tutte con me!!!! Grazie del sostegno!!!

      Elimina
  10. Bellissime le tue parole e la tua dedica alla musica ... io non amo i macarons, li ho acquistati in Francia e li trovo un pochino troppo dolci per i miei gusti ma i tuoi ... le tue foto ... sono bellissimi, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry, si è vero sono dolci ma se abbinati a creme più neutre il risultato e' meno stucchevole! Infatti come hai visto io ho abbinato uno yogurt acido e mi sono piaciuti molto!

      Elimina
  11. Che dolci parole tesoro, e' come sentire una musica classica, e' come vedere veramente un'esistenza ballerina danzare davanti a me e i tuoi macarons sembrano proprio ballerine su di un palcoscenico! Sono bellissimi e fatti a regola d'arte, secondo il mio modesto parere, visto che non mi sono mai cimentata nell'impresa, ormai seguo il tuo consiglio e aspetto la stagione fresca! Ti abbraccio e ti ringrazio ancora tant per ieri! Sei sempre carinissima! Baci
    Maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potevano venire molto meglio a dire il vero, il caldo della terrazza poi...si sono sciolti in 30 minuti, meno male che qualche foto l' avevo fatta!!!! Tu poi hai risolto ???? Sicuramente e non ti preoccupare perché sei sempre impeccabile!!! Grazie per le tue parole che mi toccano sempre il cuore!! Bacione Maddy!!!

      Elimina
  12. Cara Gabila, hai trasformato in poesia questa pagina di cucina. I tuoi macarons sono effettivamente delle piccole ballerine, le ricordano in tutto e per tutto, anche nella loro forza che sta nel gusto e nella perfezione delle linee.
    Grazie per aver partecipato, davvero di cuore. In bocca al lupo.
    Un forte abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio post fatto con il cuore e felice che sia arrivato proprio li!!!!

      Elimina
  13. Semplicemente deliziosi!! delle piccole opere d'arte!!! Bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che ti siano piaciuti, grazie e per la prossima volta, un post più tecnico e dettagliato perché i macaron meritano più attenzione! Grazie mille per i complimenti!!!

      Elimina
  14. Decisamente molto elegante e molto francese il macaron! Che brava, io penso fallirei in questa preparazione!
    A presto cara:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fallito tante volte anch'io ed ogni volta e' un' incognita, ma questo e' proprio il suo bello no??? Grazie cara !!!!!

      Elimina
  15. Ma che meraviglia, Gabi! Bellerrimi questi macarons! Ed io ancora mi devo cimentare in questo pasticcino, pur avendo le mandorle più buone d'Italia in dispensa... Ascolto il tuo consiglio e aspetto il fresco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela aspetta il freddo fidati....si scioglievano solo a guardarli....sensibilissimi al caldo!! Grazie cara...di tutto!!!!!

      Elimina
  16. bell'intreccio: danza e macarons, forza e fragilità. E quando non ci riesci ti fanno incazzare tutti e due:-))) (ecco come rompere la tua poesia: arrivo ioo) scherzo Gabi, sono bellissimi come te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava....e nemmeno poco direi!!! Non rompi nessuna poesia, io sono così ma sono anche come te e quindi ti comprendo sempre molto bene!!!! E bellissima sei anche tu!!!! -

      Elimina
  17. la fragilità e la forza fisica in unico corpo, meraviglia indiscussa del ballo- come i tuoi macarons, sono una meraviglia Gabilina, dolci e romantici! un bacio mony***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica.....tu invece sei sempre una forza ed io sono sempre felice di vederti....la' avevi capito??!??!?? Bacio grande a te e spero di poter i abbracciare tutte....come mi piacerebbe venire a Roma, ci sono stata tantissimi anni fa da ragazzetta ed ho un ricordo sempre vivo in testa...emozione pura!!!!!

      Elimina
  18. Questi macarons sono davvero una favola! Magici!
    I miei complimenti anche per le foto che hai posto, sono una più bella dell'altra!

    Nina di http://fragolaecannella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Brava....e nemmeno poco direi!!! Non rompi nessuna poesia, io sono così ma sono anche come te e quindi ti comprendo sempre molto bene!!!! E bellissima sei anche tu!!!!

    RispondiElimina
  20. che dire??? splendidi!!! la descrizione dei macarons rivela tutto l'amore che ci hai messo nel cucinarli!!!e nella fotografia trasmetti altrettanta cura e passione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che si veda tutto l' amore con il quale condisco sempre tutto!! Grazie!

      Elimina
  21. Tesoro, sono una meraviglia i tuoi macarons... immagino la bontà... e questo post è bellissimo, pieno di passione e amore! Un abbraccio forte forte, complimenti :) :**

    RispondiElimina
  22. Tesoro il tuo parallelismo è magico e ho sognato dalla prima all'ultima riga alternando gli occhi tra un setting nero e uno bianco, sulle note delle tue parole, l'immagine della ballerina e la golosità di questi fantastici dolcetti... Sei stata bravissima... i macarons sono difficili... sopratutto ottenere un risultato perfetto, liscio e senza screpolature come quelli che vedo qui:)... i miei complimenti dolcissima amica.... sono dei gioielli:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo grazie anche se potevano riuscirmi meglio, io sono sempre super critica ma credo come tutte noi! Le tue parole sempre dritte al cuore....arrivano come una freccia e grazie per questo!!!

      Elimina
  23. Gabi, che dire, son senza parole!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e mi piaci anche così....senza parole!!!!

      Elimina
  24. Oggi sono stanca. Oggi è una di quelle giornate che mi sembra di avere due pesi attaccati dietro le gambe e non potermi muovere. Menomale che poi ti leggo e mi sento leggera come un cigno che danza sulle note di una dolce musica...una musica rosa, che sa di lampone. Ti abbraccio chicchina, sei bella!

    RispondiElimina
  25. La magia del Cigno Bianco e del Cigno nero l'hai riportata in questi deliziosi dolcetto che a vederli trasmettono le stesse emozioni del balletto che ho visto purtroppo solo in tv. Posso solo immaginare le emozioni che danno questi macarons, assaporandoli. Complimenti Gabila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonietta, anch' io il balletto l' ho visto solo in tv e non oso pensare alla meraviglia che sarebbe vederlo a teatro!!!! Grazie per le tue parole!!!!

      Elimina
  26. ..le tue foto sono davvero straordinarie...Complimenti davvero Gabi!
    Mug, felice di averti trovata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e piacere di conoscerti, qui sei la benvenuta!!!

      Elimina
  27. Splendidi! I macarons, il post,l'analogia, le foto...tutto!
    Complimenti, questi dolci sono deliziosi,amo anch'io prepararli, ma tu hai reso tutto magico!
    Candida

    RispondiElimina
  28. Un post spettacolare Gabi... straordinarie le foto, bella la musica... <3

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia i macarons che non ancora ancora avuto il coraggio di preparare ma, da quanto ho letto aspetterò di indossare il cappotto per iniziare a farli e che meraviglia le dolci note con cui li hai accompagnati e ci hai accompagnati a passo di danza intorno a loro. Bravissima Gabila. Anche le foto sono uno spettacolo emozionate come le tue parole :*

    RispondiElimina
  30. Ciao cara Gabila, il tuo post è un incanto, mi piace leggere tanta poesia e dolcezza nelle tue parole. Per il momento i macarons ammiro i tiuoi perchè io non ho mai avuto il coraggio di provare afrli. Un abbraccio Manu.

    RispondiElimina
  31. Thiѕ pqragrɑph is actually a good one it assists new web users, who are wishing in favor off blogցing.


    Have a look at my web site mobile phones

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig